AlleyCrit on the Beach

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sabato 16 maggio ci aspettano 350 km di strada per correre la solita Crit settimanale, direzione Ravenna, anzi Lido Adriano, per la AlleyCrit on the Beach organizzata dal grande DonBongio.

Arriviamo appena finita l’alleycat, tempo di salutare tutti, iscriversi e bere un’ottima birra offerta dai ragazzi di Bahumer ed è già ora di cambiarsi per le qualifiche.

Tutti i più grandi team sono schierati, i più numerosi sono i ragazzi di Oscar Cycling Team e quelli di Supernova, ma ci sono anche Team Cinelli Chrome, Ju Team Cycling, Storm Cycles, IRD Modena, Brianza Squadra Corse, Dafne Fixed, Ravens Fixed, Thoro Fixed, Sea Hub, Ciclofissati Udine, Back2Back e tanti altri team fra i più famosi sulla scena fixed italiana.

Purtroppo già i primi giri di qualifica sono caratterizzati dai molti incidenti. Un ragazzo di Ciclofissati Udine cade rompendosi la clavicola e viene portato via dall’ambulanza. Bisogna aspettare che torni e tutto ciò non fa che ritardare i tempi della gara. La stessa cosa succederà durante la finale donne. Anna, sempre di Udine, cadrà e verrà portata via dall’ambulanza (per fortuna niente di grave per lei) interrompendo la gara a tre giri dalla fine.

Purtroppo gli incidenti si sono susseguiti, molte macchine hanno tentato di entrare sul percorso nonostante fosse chiuso. Addirittura un guidatore palesemente ubriaco si è messo a discutere pesantemente con dei ragazzi di Dafne che stavano solo provando il percorso per poi scappare nei campi abbandonando la macchina (!!!). 

Sorvolando sui vari intoppi, la finale donne è stata vinta in volata da Stefania Baldi. 

È tempo degli uomini con la finale B in cui trionfa Alex Guardino di Storm Cycles. Seguono Michele Guerra di Dafne e Filippo Antonioli di Back2Back.

Molti atleti della finale A decidono di non partire a causa dei ritardi che si sono moltiplicati (la gara infatti verrà accorciata a 15 giri) e sulla linea di partenza si ritrovano 25 rider.

Si parte veloce con Cai di Iride in testa alternato a Bravini di Cinelli Chrome che non perde occasione per attaccare.

Cominciano a formarsi i primi gruppetti: in quello di testa sono circa una decina. Bravini tenta diversi attacchi ma il buco viene sempre richiuso. Cade Oscar verso metà gara ma per fortuna niente di grave e Barone, sempre di Oscar, tenta la fuga a cinque giri dalla fine e taglia il traguardo in solitaria.

È troppo tardi per festeggiare e le birre sono finite. Tempo di premiare velocemente e tutti a casa. 

Nonostante i contrattempi e gli imprevisti ci siamo divertiti e spero che nonostante tutto gli organizzatori faranno tesoro di questa esperienza per organizzare un evento ancora migliore l’anno prossimo.

Tutte le altre foto le trovate qui/ All the pictures are here:

flickr.com/photos/silviagalliani

TUTTE LE FOTO SONO MIE E SONO PROTETTE DA COPYRIGHT 2015. SE INTERESSATI SCRIVETEMI.

ALL THE PHOTOS ARE MINE AND UNDER COPYRIGHT 2015. IF YOU ARE INTERESTED IN SOME OF THEM WRITE ME.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...